+39 0321.1800411      +39 0321.630181     Corso Felice Cavallotti 27, 28100 Novara     sabap-no@beniculturali.it    mbac-sabap-no@mailcert.beniculturali.it

 

AUTORIZZAZIONE ALLO SPOSTAMENTO DI BENI CULTURALI PER MOSTRE

In caso di MOSTRE in ITALIA, la circolare n. 28 del 14 giugno 2018 (e allegati 1, 2, e 3) della DG-ABAP- Servizio IV mostre, “per semplificare e razionalizzare le procedure di autorizzazione al prestito per le mostre, a norma degli art. 48 e 66 del D.Lgs 42/2004”, dispone che il provvedimento autorizzativo venga delegato al Soprintendente, ad esclusione di alcuni casi di particolare delicatezza (criticità relative alla movimentazione o allo stato conservativo delle opere) e rilevanza (opere di particolare valore, che costituiscono il nucleo principale di una istituzione, o un consistente insieme di opere provenienti da una stessa istituzione)

Il proprietario dei beni deve inviare una richiesta almeno quattro mesi prima dell’inizio della manifestazione (art. 48, comma 2 del D.Lgs. 42/2004). Si rammenta sin d’ora che non saranno prese in considerazione richieste pervenute oltre i due mesi prima dell’inizio della manifestazione.

L’istanza, indirizzata alla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio, per le province di Biella, Novara, Verbano Cusio Ossola e Vercelli, dovrà pervenire al all'indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o via raccomandata RR all'indirizzo Corso Cavallotti 27, Novara.

Tale richiesta deve contenere:

  • Richiesta di prestito dell’organizzatore della mostra al museo prestatore o al proprietario
  • Titolo della mostra con le date di inizio e di chiusura e indicazione della sede espositiva
  • Progetto scientifico della mostra con l’elenco completo delle opere in esposizione
  • Scheda tecnico-descrittiva della sede espositiva recante le condizioni ambientali e di sicurezza, comprensiva di pianta della sede espositiva (Standard Facility Report)
  • Scheda conservativa di prestito (redatta in formato word per ciascun oggetto chiesto in prestito) completa di documentazione fotografica (sez. MODULISTICA)
  • Tabella di sintesi per il prestito di beni archeologici e di reperti bioarcheologici e paleontologici nel caso di movimentazione di grandi quantità e varietà di questa tipologia di beni
  • Indicazione relativa al contratto assicurativo con la formula “da chiodo a chiodo”, a copertura di tutti i rischi

In caso di MOSTRE all’ESTERO, la competenza autorizzativa rimane alla DG-ABAP- Servizio IV mostre, per cui, fermo restando l’obbligo tassativo di presentazione dell’istanza quattro mesi prima dell’inizio della manifestazione, alla documentazione precedentemente elencata, dovrà essere allegata anche:

  • Attestazione da parte del proprietario di insussistenza di elementi di rischio sequestri da parte dell’ente organizzatore ossia assenza di contenzioso di proprietà 
  • Garanzia di restituzione su carta intestata dell'ente organizzatore e da esso sottoscritta 
  • Comunicazione del nominativo della persona responsabile dell'opera presso la sede espositiva estera

 

VERSAMENTO ARCHIVIO RESTAURI


Versamento documentazione di restauro

La relazione finale e la documentazione di restauro devono essere inviate in formato cartaceo all'Archivio Restauri c/o Palazzo Carignano, Via Accademia delle Scienze, 5, 10123 Torino, all'attenzione di Domenica d'Ambrosio (è fondamentale indicare questo nominativo).

Contestualemnte la stessa documentazione va inviata in formato digitale preferibilmente alla PEC istituzionale della Soprintendenza (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o qualora il professionista non avesse indirizzo PEC all'altro indirizzo istituzionale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.); in entrambi i casi si chiede di indicare il funzionario di zona che ha seguito i lavori.


Richiesta di Buon esito lavori

La richiesta di Buon Esito lavori va inviata in formato digitale preferibilmente alla PEC istituzionale della Soprintendenza (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o qualora il professionista non avesse indirizzo PEC all'altro indirizzo istituzionale (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.); in entrambi i casi si chiede di indicare il nominativo del funzionario di zona che ha seguito i lavori.

Qualora la documentazione sia inviata assieme alla richiesta di Buon esito si potrà procedere con un unico invio.


 

 

 

 

C.F.: 94077800038 

C. IPA: LPYOXI 

© 2019 SABAP-NO - applicazione web e design Gianluca Di Bella